Esempio Consulenza
di Diritto Civile

La consulenza online fornita consiste in un parere legale personalizzato, con tutti i riferimenti normativi e giurisprudenziali.

CLICCA QUI PER UN ESEMPIO

Maggiori Informazioni
sulla Consulenza Online

Come funziona il servizio di consulenza legale online? Quanto costa?

Tutte le informazioni per chiarire i tuoi dubbi.

CLICCA PER MAGGIORI INFO

 
 

Informativa sulla Privacy

Informativa sul trattamento dei dati personali e sui diritti dell'interessato.

Leggi tutte le informazioni a tutela della privacy.

CLICCA PER MAGGIORI INFO

Consulenza su Diritto Immigrazione


Se hai un problema da risolvere in materia di diritto d'immigrazione il modulo e formula il quesito.

Verificati i tuoi dati e analizzata la richiesta, ti sarà inviato via e-mail un preventivo di spesa e l’indicazione dei tempi necessari per la redazione del parere legale con tutti i riferimenti normativi e giurisprudenziali del caso specifico.

*
*
*
*
Termini e condizioni del servizio
Ho preso visione e accettato le condizioni del servizio.
*
Trattamento dei dati personali
I dati inseriti sono trattati in conformità al D. Lgs. n. 196/2003. Leggi la nota informativa sulla privacy.
*
*
captcha
 
* I campi contrassegnati sono obbligatori.

Maggiori dettagli sulla Consulenza Legale per il Diritto di Immigrazione

Entro i tempi di consegna concordati riceverai il parere legale al tuo indirizzo mail. Con la consulenza legale on line potrai avere un parere legale qualificato su questioni giuridiche riguardanti:

  • Cittadini extracomunitari, cittadini comunitari, diritti e doveri dello straniero
  • Apolide, asilo politico, tutela dei minori stranieri non accompagnati e dei rifugiati politici. Protezione internazionale.
  • Discriminazione
  • Permessi di soggiorno per motivi familiari, di lavoro, studio, casi particolari; il visto, ottenimento della cittadinanza italiana.
  • Uscita temporanea o definitiva dall’Italia.
  • Respingimento, espulsione, trattenimento.
  • Stranieri e Servizio Sanitario Nazionale, diritti previdenziali dello straniero; assegno sociale, di accompagnamento, pensione di inabilità, accesso all’alloggio e alla assistenza sociale per lo straniero.
  • Legalizzazione di documenti stranieri.
  • Apostille
  • Reati attinenti all’entrata in Italia: immigrazione clandestina, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, alterazione e contraffazione di documenti.
  • Reati attinenti alla presenza in Italia: sfruttamento immigrazione clandestina, mancata esibizione di documenti.
  • Reati legati all’espulsione, reati attinenti alla sfera del lavoro, reati attinenti alle discriminazioni.
  • Tratta delle persone, mutilazione genitale femminile.
 

Aspetti giuridici

Il Tribunale di Roma, con sentenza del 21.03.2014 n. 7472, ha stabilito che deve essere riconosciuta la cittadinanza italiana al discendente maggiorenne di un cittadino italiano emigrato all’estero (a patto che quest’ultimo non abbia mai rinunciato - naturalizzandosi straniero - alla cittadinanza italiana) che risulti tale in virtù di dichiarazione giudiziale di paternità passata in giudicato.

Il TAR delle Marche (sentenza del 23.04.14 n. 459) si è pronunciato in materia di regolarizzazione dello straniero stabilendo che la tessera d'iscrizione ad una ONLUS o, più in generale, ad associazioni di volontariato, non può considerarsi documento idoneo a dimostrare la presenza dello straniero in Italia, poiché rilasciata da soggetti privati non dotati di poteri pubblici, tra cui quello certificativo, che può essere rilasciato solo da organi pubblici.

La Cassazione Civile, con sentenza del 20.03.2014 n. 6587, consente al Legislatore di subordinare l'erogazione di determinate prestazioni (indennità di accompagnamento, la pensione di invalidità e l'assegno di invalidità) alla circostanza che il soggiorno dello straniero nel territorio dello Stato non abbia carattere episodico e di breve durata. Una volta dimostrate tali condizioni, assumono carattere discriminatorio nei confronti dei cittadini extracomunitari le norme che stabiliscano, nei loro confronti, particolari limitazioni per il godimento dei diritti fondamentali della persona, riconosciuti invece ai cittadini italiani.

Diritto immigrazione


POCHI SANNO CHE.....

Autore: AVV. CRISTINA BASSIGNANA

LA RICHIESTA DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE

Autore: Avv. Cristina Bassignana

LO STATUS DI RIFUGIATO

Autore: Avv. Cristina Bassignana
Copyright © 2014 - Tutti i diritti riservati - Bassignana - P.IVA 09137180015

Developed by @WebCompany

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, tra cui quelli di profilazione (propri e di altri siti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
OK