Esempio Consulenza
di Diritto Civile

La consulenza online fornita consiste in un parere legale personalizzato, con tutti i riferimenti normativi e giurisprudenziali.

CLICCA QUI PER UN ESEMPIO

Maggiori Informazioni
sulla Consulenza Online

Come funziona il servizio di consulenza legale online? Quanto costa?

Tutte le informazioni per chiarire i tuoi dubbi.

CLICCA PER MAGGIORI INFO

Scegli la professionalità

Per fornire un servizio altamente professionale e un parere legale approfondito con tutti i riferimenti giuridici del caso, tutte le consulenze legali online saranno fornite direttamente dall'avvocato Cristina Bassignana.

CURRICULUM BASSIGNANA

Consulenza Diritto del Lavoro


Se hai un problema da risolvere in materia di diritto del lavoro compila il modulo e formula il quesito.

Verificati i tuoi dati e analizzata la richiesta, ti sarà inviato via e-mail un preventivo di spesa e l’indicazione dei tempi necessari per la redazione del parere legale con tutti i riferimenti normativi e giurisprudenziali del caso specifico.

*
*
*
*
Termini e condizioni del servizio
Ho preso visione e accettato le condizioni del servizio.
*
Trattamento dei dati personali
I dati inseriti sono trattati in conformità al D. Lgs. n. 196/2003. Leggi la nota informativa sulla privacy.
*
*
captcha
 
* I campi contrassegnati sono obbligatori.

Maggiori dettagli sulla Consulenza Legale in materia di diritto del lavoro

Entro i tempi di consegna concordati riceverai il parere legale al tuo indirizzo mail. Con la consulenza legale on line potrai avere un parere legale qualificato su questioni giuridiche in materia di diritto del lavoro con particolare riguardo a:

  • Contratti di lavoro collettivi
  • Dimissioni
  • Contratti a tempo determinato
  • Licenziamento
  • Contratti di somministrazione di lavoro
  • Malattia
  • Contratti di appalto di servizi
  • Maternità
  • Contratti di apprendistato
  • Mobbing
  • Contratti di inserimento
  • Orario di lavoro
  • Colf e badanti
  • Retribuzione
  • Lavoro autonomo
  • Trattamento di fine rapporto
  • Lavoro subordinato
  • Sicurezza sul lavoro
  • Lavoro Part-Time

Aspetti giuridici

Con sentenza del 19.06.2014 n. C – 507/12, la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che una donna che smette di lavorare o di cercare un impiego a causa delle sue condizioni fisiche connesse alle ultime fasi della gravidanza e al periodo successivo al parto, conserva la qualità di lavoratrice purchè riprenda il lavoro o trovi un altro impiego entro un ragionevole periodo di tempo dopo la nascita del figlio.

Con sentenza del 10.04.2014 n. 8450, la Corte di Cassazione ha precisato che il licenziamento dell'invalido assunto in base alla normativa sul collocamento obbligatorio segue la generale disciplina normativa e contrattuale solo quando è motivato dalle ipotesi di giusta causa e giustificato motivo. Quando, invece, è determinato dall'aggravamento dell'infermità che ha dato luogo al collocamento obbligatorio, è legittimo solo in presenza delle condizioni previste dalla L. n. 482 del 1968, art. 10 ossia la perdita totale della capacità lavorativa o la situazione di pericolo per la salute e l'incolumità degli altri lavoratori o per la sicurezza degli impianti, accertati dall'apposita commissione medica.

Cassazione civile, sez. lav., 10/04/2014, n. 8450

Copyright © 2014 - Tutti i diritti riservati - Bassignana - P.IVA 09137180015

Developed by @WebCompany

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, tra cui quelli di profilazione (propri e di altri siti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
OK